SISMA: DEPENALIZZATO REATO DI SCIACALLAGGIO, LIBERI 5 ROMENI

Condividi!

ORMAI NON TI METTONO IN GALERA PER REATI ‘MINORI’ COME FURTO – I carabinieri di Camerino, nel corso di un servizio antisciacallaggio nelle zone colpite dal terremoto, hanno bloccato l’ennesima auto carica di immigrati a caccia di refurtiva.

A bordo cinque persone, tre uomini e due donne, tutti romeni e residenti fuori regione, che erano stati notati aggirarsi con fare sospetto nei comuni di Pioraco, Castelraimondo e Matelica.

I militari li hanno identificati e perquisito la vettura, dove è stata trovata refurtiva sottratta poche ore prima nella zona di Pioraco. I cinque, tutti con diversi precedenti di polizia, specie per reati contro il patrimonio – ma liberi come l’aria – sono stati solo denunciati alla Procura della Repubblica di Macerata per furto aggravato in concorso.

Unica ‘pena’: foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno, per tre anni, in tutto il territorio colpito dal terremoto. Potranno andare a rubare nelle zone alluvionate.




Lascia un commento