PROFUGHI IN HOTEL, COMITATO PRIMA NOI: “VIA I MIGRANTI DAL PAESE”

Condividi!

PROFUGHI A TONEZZA, ASSEMBLEA DI PIAZZA DEI CITTADINI APPARTENENTI AL COMITATO PRIMANOI. “VIA I MIGRANTI DAL PAESE”

Questa mattina il comitato PrimaNoi che nei mesi scorsi aveva sollevato forti critiche al sindaco di Tonezza del Cimone per aver accolto “passivamente l’arrivo dei migranti al Belvedere”, si è ritrovato nella centrale piazzetta Battisti per fare il punto a quattro mesi dagli impegni che il Sindaco si era preso la sera dell’assemblea a cui avevano partecipato centinaia di persone.

“L’impegno del Sindaco e del Prefetto era quanto meno di ridimensionare la struttura che da oltre un anno ospita decine di richiedenti asilo -spiega il portavoce Alex Cioni- invece all’alba di dicembre ci troviamo con un aumento degli ospiti che ci risulta aver superato quota 90, e con il rischio nemmeno tanto velato che la primavera prossima siano parcheggiati presso un’altra struttura altri richiedenti asilo”.

Il comitato fa sapere di non aver abbassato la guardia, tanto è vero che l’iniziativa di stamattina è servita per avvertire il Sindaco ed il Prefetto “di essere pronti ad agire con determinazione per creare le opportune forme di protesta al fine di rendere il meno agevole possibile la distribuzione nei territori di altri sedicenti profughi, partendo da Tonezza arrivando a Recoaro terme” dove è annunciato l’arrivo di 50 richiedenti asilo all’ex albergo al Bersagliere.
“Siamo prigionieri di sindaci e prefetti fautori dell’ideologia immigrazionista -accusa Cioni- per questo riteniamo che coloro che sostengono l’accoglienza diffusa come soluzione ai grandi concentramenti di immigrati non siano credibili, dal momento che nelle migliaia di giovani africani intravedono una utile risorsa quando sono una evidente calamità per le casse dello Stato e per la sicurezza delle nostre comunità”.




Lascia un commento