Insegnante ucraina vende bimba a trafficanti di organi

Condividi!

Un’insegnante di letteratura in un orfanotrofio ha cercato di vendere una bambina di 13 anni a dei trafficanti d’organi per 10.000 dollari, colta “in flagrante” è stata arrestata.

Bloccato “quando ha portato la ragazzina fuori dall’isituto” in cui viveva e studiava, e “l’ha consegnata ai compratori e ha ricevuto il denaro”. L’episodio è avvenuto a Kharkiv, in Ucraina orientale.




Lascia un commento