BOMBE MOLOTOV CONTRO COMUNE CHE ESPELLE PROFUGHI – FOTO

Condividi!

Quattro bottiglie incendiarie sono state lanciate la scorsa notte, poco dopo mezzanotte, contro la facciata e la porta d’ingresso del municipio di Vittorio Veneto. All’evento non avrebbero assistito testimoni.

Soltanto tre delle quattro bombe molotov sono esplose, non la quarta. Nessuna rivendicazione dell’attentato è stata per ora resa nota.

L’attacco arriva al termine di una lunga giornata in cui al centro di accoglienza Ceis di Vittorio Veneto è stata revocata l’accoglienza di tre giovani fancazzisti africani. Un provvedimento notificato in giornata, con il contorno di un nutrito gruppo di forze dell’ordine a prevenire disordini annunciati e temuti.

Secondo le stesse forze dell’ordine, i due episodi dovrebbero essere legati.

Già nei giorni scorsi il municipio di Quinto di Treviso era stato oggetto della violenza di alcuni teppisti pro-invasione e supporter del fanatico prefetto di Treviso. Il muro della sede comunale era stato imbrattato con la scritta “Dal Zilio vergognati”, in riferimento al sindaco del paese che nei giorni scorsi aveva bloccato l’arrivo di alcuni fancazzisti arrivati in pullman.

Terrorismo islamico e ‘rosso’ si stanno saldando. Non è un caso che No Borders e terrorista di Nizza si frequentassero.




Lascia un commento