India: si spaccano binari e deraglia treno, centinaia i morti

Condividi!

Almeno 107 persone sono morte in un incidente ferroviario avvenuto alle prime ore del giorno nel nord dell’ India. Quattordici vagoni di un treno passeggeri sono deragliati. I feriti sono oltre 150. Si lavora ancora per estrarre i corpi dalle lamiere e il bilancio è destinato ad aumentare. Alcuni vagoni si sono accartocciati uno dentro l’altro, intrappolando all’interno delle vetture centinaia di persone. Kanpur è un importante snodo ferroviario da cui ogni giorno passano centinaia di convogli.

I 14 vagoni del convoglio sono usciti dai binari intrappolando centinaia di passeggeri . Simili incidenti sono frequenti in India, spesso dovuti a errori umani o vetustà del materiale ferroviario.

Il premier indiano Narendra Modi ha annunciato che i familiari delle vittime riceveranno 200.000 rupie (circa 2.770 euro), mentre ai feriti gravi andranno 50.000 rupie (circa 700 euro). Somme queste che si aggiungono a qualsiasi eventuale risarcimento o aiuto da parte delle ferrovie.

La sciagura potrebbe essere stata causata da una rottura dei binari, scrive il Times of India citando fonti locali. L’alto bilancio di vittime secondo le stesse fonti potrebbe essere stato aggravato dalla mancanza su quella linea di carrozze moderne e dotate di sistemi di sicurezza che rendono più difficile il ribaltamento in caso di incidenti e ammortizzano meglio gli impatti. Manca comunque fino a questo momento una presa di posizione ufficiale sulle cause ed è stata aperta un’inchiesta.

Quando si parla di India come ‘potenza economica’ si fa un errore madornale. Le infrastrutture del Paese hanno nulla da invidiare a quelle africane. La società indiana è profondamente ‘diversa’, e questo genera debolezza e mina le prospettive di crescita: purtroppo, è anche la società che stiamo creando a casa nostra.




Lascia un commento