Guerra a Rio: abbattuto elicottero militare – VIDEO CHOC



Condividi!

In Brasile è in corso una vera e propria guerra. Una guerra multietnica, non è un caso il Brasile sia il paese più mulatto al mondo. Negli ultimi quattro anni sono state uccise più persone di quelle morte per la guerra in Siria: 58.383 vittime di omicidi nel 2015, pari a circa 160 al giorno e uno ogni nove minuti. Purtroppo l’ultimo caso riguarda una ragazza italiana, Pamela Canzonieri di Ragusa, trovata morta nel suo appartamento di Morro de Sao Paulo, nel quartiere Mangaba, due giorni fa.

Tra il 2011 e il 2015 la mattanza ammonta a 278.839. Secondo le statistiche dell’Osservatorio siriano per i diritti umani, la guerra nel Paese ha ucciso 256.124 persone durante lo stesso periodo. Eppure non prendiamo, giustamente, profughi brasiliani.

Il tasso di omicidi ha raggiunto il 28,6 per 100.000, ben al di sopra del 10 / 100.000, considerato come la soglia di violenza endemica. Nel 2015, 3.345 criminali sono stati uccisi dalle forze di sicurezza, il 6,3% in più rispetto all’anno precedente. Inoltre, 393 agenti di polizia sono stati uccisi l’anno scorso di cui 103 in servizio.

In questa guerra, l’ultimo episodio riguarda il centro delle violenze brasiliane, la più multietnica delle grandi città del multietnico Brasile, Rio. Dove come accade in Siria, un elicottero militare è stato abbattuto dalle gang che controllano le favelas. E’ stato abbattuto durante un’operazione sui cieli della ‘città di dio’, famigerata favela locale:

A hail of gunfire can be heard before the helicopter drops out of the sky, but authorities are yet to confirm whether it was shot down

Firefighters removed the victims' bodies from the smoking wreckage of the aircraft



Lascia un commento