Meningite arriva a Genova: ricoverato ragazzo

Condividi!

Un ragazzo di 23 anni è ricoverato da giovedì pomeriggio all’ospedale Galliera per una diagnosi di meningite batterica, il ceppo infettivo e dunque più pericoloso.

Il giovane, che non sarebbe in pericolo di vita nonostante la gravità delle sue condizioni, è arrivato all’ospedale di Carignano dopo un primo ricovero al Villa Scassi, e la Asl ha già attivato la procedure previste in questi casi sottoponendo a profilassi non soltanto familiari e amici, ma anche i militi della pubblica assistenza che lo avevano accompagnato in ospedale.

meningitemap

Del caso è stato incaricato come da prassi l’ufficio Igiene della Asl3, ed è stato già somministrato l’antibiotico a tutte le persone che sono state a stretto contatto con il 23enne, residente nel ponente cittadino. Inizialmente ricoverato nel reparto di Rianimazione, le sue condizioni starebbero migliorando, e con il trasferimento nel reparto di Malattie Infettive la prognosi potrebbe venire sciolta a giorni.

Il rischio, sia per il giovane sia per chi è entrato in contatto con lui, sarebbe dunque contenuto, ma la diagnosi fa scattare un ulteriore campanello d’allarme sulla bassa percentuale di giovani che si sono sottoposti al vaccino gratuito proposto dalla Regione, che dal 2012 ha attivato una campagna di sensibilizzazione inviando ogni anno ai quindicenni una cartolina che li invita a fare il richiamo.




Lascia un commento