Sindaco Firenze: “E’ tempo di una grande Moschea”

Condividi!

Risultati immagini per nardella png

Il Sindaco di Firenze, che ha ammesso l’uso di droghe – pratica che non abbiamo idea se sia stata interrotta, ma viste le sue idee sull’immigrazione potremmo azzardare un’ipotesi – annuncia: “Alla comunità islamica stiamo dando la disponibilità necessaria per la realizzazione della moschea”, una struttura “definitiva” che per il Comune di Firenze rappresenta anche “un’opportunità, perchè così non solo rispettiamo il diritto di preghiera, ma potremo controllare meglio eventuali infiltrazioni di violenti e terroristi nella comunità”. Bizzarro, guardate queste mappe che arrivano dagli Usa, che dimostrano come la violenza islamica sia più diffusa proprio dove ci sono moschee:

usa-islam1

usa-islam

“La moschea è la risposta ai tanti centri di preghiera posticci, abusivi, sparsi nella città tra sottoscala e garage, spesso in condizioni sanitarie precarie”.

Le moschee abusive potrebbe già sgomberarle, il fatto che in questi anni abbia fatto nulla, ne fa un complice di reati. Lui e il suo boss a Roma. E comunque, l’Islam non è una religione monolitica, ci sono decine di correnti accomunate solo dalla violenza, questo significa che ci vorrebbero decine di moschee per accontentarli tutti, visto che mai le altre correnti frequenterebbero la moschea dell’imam principale. Ergo: si avrebbe una nuova mega-moschea, ma non sparirebbero quelle abusive.

Ancora il sindaco: “ci siamo resi disponibili per una soluzione provvisoria, concedendo un’area pubblica” per accogliere una struttura temporanea“.




Lascia un commento