CONSIGLIERI FI LASCIANO PADOVA SENZA SINDACO IN NOME DEL KEBAB

Condividi!

Si sono presentati in diciassette davanti al notaio. Diciassette consiglieri sui 32 che componevano la giunta padovana, più della maggioranza necessaria a decretarne la caduta e così la fine dell’esperienza di Massimo Bitonci. ‘Grazie’ alla presenza decisiva di 2 consiglieri di Forza Italia. Ora ex.

La più grande città governata dalla Lega è ora di fatto senza un primo cittadino, sfiduciato dalle dimissioni di massa, e in attesa di un commissario prefettizio, con il compito di traghettare Padova verso le nuove elezioni comunali.

Cosi’ Massimo Bitonci, dopo essere stato tradito da 2 consiglieri di Forza Italia, Manuel Bianzale e Carlo Pasqualetto, che lo stesso partito ha poi cacciato, ritenendoli responsabili di un comportamento “grave e inaccettabile”, per avere sottoscritto la mozione.

L’ultima diatriba con i due consiglieri era stata la cosiddetta ‘legge anti-kebab’.




Lascia un commento