SCANDALO: CINESE A VERTICE INTERPOL, POTRA’ CACCIARE DISSIDENTI

Condividi!

SIAMO ALLA BARZELLETTA, MACABRA – Il vice ministro della Pubblica sicurezza cinese – parliamo di una sanguinaria dittatura capitalcomunista – Meng Hongwei, è il nuovo capo dell’Interpol, il coordinamento internazionale delle strutture di polizia: lo ha deciso l’assemblea generale tenutasi per quattro giorni a Bali, in Indonesia.

Già il fatto che vadano a Bali per fare queste ‘riunioni’, ricorda molto i seminari farmaceutici.

Meng, che sostituisce la italo-francese Mireille Ballestrazzi, è anche direttore della polizia marittima cinese e e vice direttore dell’Amministrazione statale oceanica. La sua nomina, primo cinese a ricoprire l’incarico di vertice dell’organizzazione, è in linea con le strategie del presidente Xi Jinping sulla cattura ed estradizione in patria di dissidenti.

Alexander Prokopchuk, a capo dell’ufficio russo dell’organizzazione, è stato designato vice presidente, secondo un annuncio dell’Interpool via Twitter.

I lavori dell’assemblea hanno puntato soprattutto su cooperazione per le contromisure contro terrorismo e militanti dello Stato islamico.




Lascia un commento