Giovanissimi non si fidano dei media ufficiali: “Meglio quelli alternativi”

Condividi!

Mainstream? «No, grazie». E’ questa, in estrema sintesi, la risposta dei giovani europei che si evince dai primi risultati dello studio dal titolo «Generation what?», che vede interpellati giovanissimi di tutta Europa dai 18 ai 34 anni.

Lo studio è stato avviato da ZDF, BR e SWR e riprende lo “Studie Génération Quoi” del 2013.

I primi risultati dell’inchiesta vedono una larga perdita di fiducia non soltanto nei confronti della chiesa e della politica, ma anche verso i media ufficiali. Inevitabile, visto che ne sono gli scendiletto.

In Germania, per esempio, soltanto il 3% dei partecipanti al sondaggio afferma di riporre piena fiducia nei media. Il 28% dice di avere più o meno fiducia, mentre il 40% si dichiara “scettico”. Il 25%, infine, afferma di non avere “nessuna fiducia”.

I giovani quindi diffidano dal cosiddetto mainstream, ossia di tutti quei canali, agenzie, mezzi e prodotti comunicativi più radicati e con più ampio spettro di diffusione. La fiducia delle giovani generazioni è riposta invece nei media alternativi e indipendenti con diffusione su “internet”.




Lascia un commento