Tribunale tedesco applica Sharia: legale matrimonio sposa bambina

Condividi!

Secondo la legge tedesca, i minori di 16 anni possono sposarsi solo se il loro partner è maggiorenne e i genitori lo consentono. Non sono inoltre riconosciuti i matrimoni contratti all’estero se un partner ha meno di 14 anni, anche se ai giudici è lasciata una certa discrezionalità. Un po’ troppa, viste le ultime sentenze. Vi abbiamo già parlato di quella in Brandeburgo riportata dai media internazionali. E si sa, stanno arrivando ‘loro’, dobbiamo integrarci e aprirci alle nuove usanze.

Così, la Corte d’Appello di Bamberg ha convalidato l’unione tra una ragazzina siriana di 15 anni e il cugino di 21 anni. Questa decisione ha di fatto legalizzato le nozze contratte fra minorenni e uomini adulti, inserendo la legge islamica, la Sharia, nell’ordinamento tedesco. La Sharia non fissa alcun limite di età ai matrimoni di minori. O meglio lo fissa: 9 anni. E apre un precedente pericoloso: perché oggi 15…domani.

Il caso è diventato pubblico poco dopo l’arrivo della coppia in un centro di accoglienza per profughi di Aschaffenburg, nell’agosto 2015. L’Ufficio di assistenza ai giovani (Jugendamt) si è rifiutato di riconoscere il loro matrimonio e ha separato la ragazza dal marito. La coppia ha intentato causa e un tribunale minorile si è espresso a favore dello Jugendamt, che è diventato il tutore legale della ragazza. La Corte di Bamberg ha rovesciato questa sentenza e ha stabilito che il matrimonio è valido. “Le giustificazioni religiose o culturali celano il fatto che gli uomini più grandi abusano di giovani ragazze”, ha detto Rainer Wendt, a capo del sindacato della polizia tedesca. Eva Kühne-Hörmann, ministro della Giustizia dell’Assia, si è chiesta: “Se ai minori non è permesso a giusto titolo di comprare una birra, perché il legislatore dovrebbe consentirgli di prendere decisioni così importanti come quella di sposarsi?”.

I dati parlano di 559 spose bambine nella sola Baviera; 188 nel Nord Reno-Westfalia; più di 100 in Bassa Sassonia; e almeno un centinaio a Berlino. In Baden-Württemberg, il numero dei matrimoni che coinvolgono minorenni si è settuplicato negli ultimi due anni, passando da 26 nel 2013 a 181 alla fine del 2015. In generale, ci sono circa 1.500 minorenni sposati che vivono in mezzo al milione di migranti arrivati in Germania nel 2015, provenienti dall’Africa, dall’Asia e dal Medio Oriente. Il ministero dell’Interno tedesco, rispondendo a un’interrogazione sulla legge sulla libertà d’informazione, di recente ha rivelato che 1.475 minori sposati vivono in Germania dal 31 luglio 2016, e tra questi 361 hanno meno di 14 anni. La maggior parte di questi minorenni sono originari della Siria (664), dell’Afghanistan (157) e dell’Iraq (100). Quasi l’80 per cento (1.152) sono ragazze.




Lascia un commento