Non trova lavoro: Daniele, 22 anni, si impicca

Condividi!

MASSANZAGO – È stato ritrovato senza vita appeso a un palo di un ponticello a Zeminiana di Massanzago, nell’alta padovana. Daniele Rebeschini, che avrebbe compiuto 23 anni a dicembre, domenica sera si è ucciso lasciandosi cadere dopo essersi legato con delle corde che aveva con sé.

la sera prima aveva lasciato un messaggio vocale Whatsapp a tutti i suoi amici. Aveva loro detto che li amava, che con loro aveva vissuto bene e che in loro compagnia si era divertito molto. Ha aggiunto però che quella sarebbe stata l’ultima volta che avrebbero sentito la sua voce. Immediato il tam tam di chi ha ascoltato il messaggio.

«Non sappiamo bene se Daniele soffrisse di depressione – dicono gli zii e i cugini – certamente non riusciva a trovare lavoro. Era disperato. Aveva provato dappertutto ricevendo sempre porte in faccia».

Accade anche questo, nel Veneto dei prefetti che requisiscono gli hotel per piazzarci i finti profughi. Massanzago è in provincia di Padova, zona in cui la prefettessa Impresa è impegnata un giorno si e l’altro pure, nel cercare case e hotel per africani.




Lascia un commento