PROFUGHE SORPRESE A PROSTITUIRSI – VIDEO

Condividi!

Si fa presto a dire ‘donne’ – di bambini a Gorino come confermato non ce n’erano – quando si parla di presunte profughe. Le statistiche dicono che almeno oltre l’80 per cento delle ‘profughe’ nigeriane viene in Italia a battere. E si moltiplicano i casi.

CLICCA
CLICCA

L’ultimo dalla Sardegna. A Iglesias, dove le profughe sono state sorprese a battere.
La denuncia è arrivata ieri dal presidente della commissione ai servizi sociali Alberto Cacciarru che ha raccolto la preoccupazione dei cittadini, perché molte di loro continuano a prostituirsi anche in città.

Ma la colpa, secondo il parroco don Giorgio Fois, è ovviamente anche dei cittadini: “È vero che in città c’è il problema della prostituzione, ma chi ci va?”.

Ci vanno gli scarti della società. O più spesso gli altri ‘profughi’. Perché se fornisci loro la carne umana a basso costo, loro la comprano. E basta con la solfa delle ‘schiave’, questa salgono sui barconi di loro volontà, vengono qui per questo. A Gorino le hanno fermate. Avranno meno prostituzione.

Comunque è spassoso. Respingono le ‘profughe’? Colpa degli italiani. Le ‘profughe’ battono? E’ colpa degli italiani. E’ sempre colpa degli italiani. Culpa, mea maxima culpa.

Lascia un commento