Nove scafisti liberi: “Fatto di lieve entità”

Condividi!

Liberi i nove scafisti africani fermati a luglio del 2015 dalla Procura di Palermo con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Il gup, tal Giuliano Castiglia, oggi li ha condannati a soli 2 anni di carcere disponendo la sospensione della pena e l’immediata liberazione.
Il fatto contestato è stato ritenuto “di lieve entità” e a tutti gli scafisti sono state riconosciute le attenuanti generiche.

Quando il tuo premier – non eletto – è il capo degli scafisti, da bravo magistrato ‘democratico’ non puoi che liberare i suoi sottoposti. Ora potranno tornare a collaborare con la ‘nostra’ Marina Militare.




Lascia un commento