PADOVA: EPIDEMIA DI SCABBIA E VARICELLA IN CENTRO ACCOGLIENZA PROFUGHI

Condividi!

Almeno trenta casi di scabbia fra gli ospiti a spese dei contribuenti del centro di accoglienza allestito nella ex base dell’Aeronautica a San Siro di Bagnoli. Padova. Per altri cento ospiti – quelli con cui condividevano le stanze – si è provveduto al trattamento preventivo.

Nessuna epidemia e nessun allarme, si affrettano ad assicurare dalla cooperativa Edeco (già Ecofficina) che gestisce il centro. Ma ovviamente le loro assicurazioni valgono zero.

Anche perché non c’è solo la scabbia a preoccupare: l’attenzione è massima verso i casi di varicella. Ci sono stati una decisa di casi a San Siro, ma visto che gli africani bighellonano nei dintorni, è molto facile che l’epidemia si diffonda. Con esiti tutt’altro che positivi.

Lunedì scorso, intanto, nel c’è stata l’ispezione dell’Usl 17 che era stata richiesta ancora qualche mese fa dal sindaco di Bagnoli Roberto Milan. Gli esiti delle verifiche, che hanno interessato tutte le aree della base sfruttate per l’accoglienza, non sono ancora stati resi noti. E forse non verranno mai resi noti.




Lascia un commento