“Imprenditore” adotta 100 profughi e poi li fa lavorare in nero

Vox
Condividi!

Montichiari, Brescia. La Polizia Locale (a seguito di una segnalazione) ha scoperto due giovani richiedenti asilo impegnati a lavorare nella cucina di un noto locale della città, addirittura vestiti con le divise del ristorante. Ristorante Boschetti a Montichiari.

Sono entrambi ospiti di una famiglia di imprenditori, che in tutto (negli ultimi mesi) è riuscita ad accoglierne circa un centinaio. Non si tratta certamente di un caso isolato.

Vox

Prendono soldi per accoglierli e poi li usano anche al posto degli italiani.

I due erano impegnati in cucina. Per il titolare del ristorante è scattata una triplice segnalazione: all’Inps, all’Ats e all’Ispettorato del Lavoro.

Ma intanto continuerà ad incassare centinaia di migliaia di euro perché ospita 100 finti profughi.