Vaticano: Soldi 8 per mille per fare pubblicità all’invasione – FOTO

Condividi!

Troppe parrocchie stanno diventando centri di rappresentanza di uno Stato ostile. Uno Stato che ogni anno estorce ai cittadini italiani oltre 1 miliardo di euro con l’8 per mille e che usa questi soldi per propagandare l’invasione in corso. Hanno fame di nuovi ‘membri’ africani.

Come accade a Rovigo. Dove le parrocchie del Vicariato di Rovigo per l’accoglienza, hanno speso i soldi dei contribuenti per vendere il loro prodotto – sono oramai rappresentanti di una multianazionale impegnata nel business dell’immigrazione – affidando il loro spot ad enormi manifesti pubblicitari (da 6 metri per 3 metri) che raffigurano una barca carica di clandestini.

Un attacco al sindaco Massimo Bergamin, che sui finti profughi sta con la gente. E che è lo stesso che non celebra le ‘nozze gay’, ma a certi preti la fede non interessa più, a loro interessa solo il business e la buona compagnia.

Don Silvio Baccaro esige membri africani anche lui, non vuole lasciarli agli altri suoi colleghi: «Il nostro è un atto per l’accoglienza – spiega il responsabile del Vicariato di Rovigo, parroco di Borsea – è un messaggio ispirato all’insegnamento del Papa che, nell’Anno Santo, invita le persone di buona volontà a promuovere la fraternità. Noi sacerdoti abbiamo voluto lanciare quest’iniziativa nei giorni dell’Ottobre Rodigino, quando la nostra città sarà visitata da migliaia di persone ».

Invitiamo tutti i patrioti a disegni creativi sui cartelloni.




Lascia un commento