Profugo sequestra operatori Carita$: “Voglio più benefits” – FOTO PISCINA

Condividi!

Un cosiddetto profugo di 21 anni, del Gambia, ospite a spese nostre dei contribuenti di una struttura ricettiva di Centola (Salerno), è stato arrestato con l’accusa di sequestro di persona e danneggiamento.

L’immigrato africano aveva sequestrato gli operatori della Carita$ che gli facevano da servi, minacciandoli di morte. L’episodio è accaduto nell’hotel “Oasi” di Palinuro, frazione marina di Centola (Salerno).

Il motivo del sequestro: il profugo esigeva di ricevere ulteriori benefits oltre a vitto, alloggio, assistenza sanitaria gratuita e stipendio da profugo. Sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Sapri (Salerno) che hanno liberato gli operatori ed arrestato l’extracomunitario che ora si trova presso le camere di sicurezza del caserma carabinieri di Sapri a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Vallo della Lucania.




Lascia un commento