PROFUGHI SEQUESTRANO DONNA PULIZIE: “Pulisci meglio, italiana”

Condividi!

REGGIO CALABRIA – Apprendiamo dai giornali locali e da testimonianze dirette, che durante una protesta inscenata dai finti minorenni ospiti della struttura, questi hanno sequestrato una dipendente della ditta di pulizie, impedendole di uscire dall’edificio e aggredendola con violenza.

Un cittadino gambiano, Hagi Saho, presentatosi all’identificazione come minorenne ma in realtà risultato maggiorenne dopo un esame radiologico, è stato arrestato ieri dalla squadra mobile di Reggio Calabria per sequestro di persona.

Gli agenti hanno fermato lo straniero nella struttura della Capitaneria di Porto del capoluogo ora adibita a centro di prima accoglienza per giovani fancazzisti africani.

Contestualmente gli agenti hanno denunciato in stato di libertà altri quattro – perché sono ancora considerati minorenni – accusati di sequestro di persona, due di loro anche per lesioni personali.



BREVE SPIEGAZIONE

Il sito internet sostenitori.info ci accusa – dopo avere copincollato la notizia senza riferimento link – di:

Ciò che non è confermato è quanto riportato dal titolo in pieno stile acchiappaclick di VoxNews: non esiste riscontro sulla frase “pulisci meglio, italiana”. La notizia compare anche su ANSA, in questo articolo del 18 Ottobre 2016. Hanno conferma il nome dell’arrestato – Hagi Saho – l’aggressione fisica, le minacce e il sequestro, compreso l’arresto di altri quattro minori. Non sono confermati i falsi dati sull’età anagrafica che Saho avrebbe fornito al momento dell’identificazione – dettaglio riportato da VoxNews e CN24 ma non dal Corriere della Calabria e da ANSA – né la frase citata da VoxNews, che è pura invenzione per fare colpo su lettori distratti.

Read more at http://www.sostenitori.info/profughi-sequestrano-donna-pulizie-pulisci-meglio-italiana/260759#Cc7RxxSQtBiLVlT7.99

Giornalismo non è riportare quello che Ansa diffonde, giornalismo è avere qualcuno che ti permette di avere notizia diretta di quello che sta avvenendo, con particolare che altri non hanno.  Altrimenti, come purtroppo accade ormai nel 99% dei casi, avremmo la stessa notizia (edulcorata) che viene data da Ansa e poi replicata identica su centinaia di giornali: tanto varrebbe avere solo un giornale, la Pravda.

Ci pareva che questa frase: Apprendiamo dai giornali locali e da testimonianze dirette fosse abbastanza chiara. Evidentemente non per tutti. Qualcuno è distratto.

Ed è strano che un giornale come sostenitori.info non abbia avuto le stesse testimonianze, visto da chi arrivavano.




Lascia un commento