Immigrato: “Italiani razzisti mi hanno aggredito”, era una bufala

Condividi!

Un portabagagli bengalese li aveva accusati di averlo picchiato per impedirgli di lavorare. Ma i due colleghi italiani – finiti per questo sul banco degli imputati con le pesanti accuse di lesioni e interruzione di attività economica – sono stati assolti dal Tribunale “per non aver commesso il fatto”. La fine di un incubo per Stefano Capriati, 51 anni, di Castello, e Patrizio Sinibaldi, 34 anni, di Mestre, entrambi porter a Piazzale Roma, che da subito si erano dichiarati innocenti. Era lui, invece, che voleva liberarsi della loro concorrenza usando la scusa del ‘razzismo’.




Lascia un commento