ALLARME MENINGITE: PROFUGHI INFETTI, RISCHIO CONTAGIO TRA BAMBINI

Condividi!

Allarme Meningite a Genova. Sono almeno 120 i clandestini/profughi entrati in contatto con l’unica bambina del gruppo, risultata infetta. Questo conferma la totale inaffidabilità dei controlli sulle famigerate navi della Marina e ai porti di arrivo.

Alcuni, circa la metà, sono già stati smistati alla Foce e in un altro centro del capoluogo ligure. Gli altri a Savona e la Spezia. L’infetta era sbarcata quattro giorni fa ad Agusta ed ora si trova ricoverata in isolamento presso una struttura ospedaliera specializzata. A spese nostre. Ma il peggio è che chi è entrato in contatto con lei, è poi entrato in contatto con centinaia di persone.

meningitemap

Ieri sera il prefetto di Genova Fiamma Spena – agente di viaggio di africani infetti – ha sollecitato le autorità sanitarie a mettere in atto al più presto le azioni necessarie per la profilassi dei fancazzisti africani: un tantino in ritardo. Sono stati informati il sindaco di Genova, Marco Doria, l’assessore regionale alla Salute Sonia Viale, i medici del dipartimento universitario di Igiene e gli specialisti delle Asl.

Ma ormai è tardi. Dai, mettete i profughi nelle scuole con i vostri figli.




Lascia un commento