ROMENO AFFITTA HOTEL PER OSPITARE 16 PROFUGHI: IMPICCATO

Condividi!

Il romeno Claudiu Diaconu, titolare di un hotel a Motta di Livenza, nella Marca trevigiana, è stato trovato impiccato nel suo locale ieri pomeriggio. L’immigrato aveva vinto un bando per l’accoglienza di sedici fancazzisti africani, cosiddetti profughi. Usano immigrati per fare arrivare altri immigrati: e li pagano.

L’immigrato aveva in gestione l’hotel “Dalle Nogare” dal 26 settembre scorso, con l’unico scopo di accogliere a spese dei contribuenti sedicenti profughi.

Lunedì scorso l’arrivo dei primi ospiti, che aveva scatenato le proteste della cittadinanza: all’indomani dei primi ingressi, duecento dimostranti avevano dato vita al primo presidio di protesta.

Contro quella si era espresso anche il sindaco, tenuto all’oscuro del trasferimento fino a cose fatte. Quindi, ieri pomeriggio, il macabro ritrovamento: un dipendente nordafricano ha trovato il titolare privo di vita, appeso per il collo ad una corda legata ad una trave.

Titolare romeno, dipendente africano e ospiti fancazzisti. E’ sostituzione etnica. Ma a volte finisce bene.




Lascia un commento