“400 mila clandestini traghettati in 2 anni”: e manda i soldati in Lettonia

Condividi!

”Negli ultimi due anni, per colpa della politica lassista del Governo Renzi, in Italia sono sbarcati quasi 400mila immigrati, in prevalenza africani che non scappano da nessuna guerra e non hanno nessun requisito per diventare profughi, e la maggior parte di loro sono rimasti qui, come clandestini che girano liberamente per le nostre strade, o come richiedenti asilo ospitati a nostre spese”. Lo dice Roberto Calderoli, vicepresidente del Senato.

”Ne sono arrivati centinaia di migliaia e ne arriveranno ancora. Verranno tutti qui e resteranno qui perché l’Unione Europea non ha nessuna intenzione di aiutarci e prendersene una parte. La Francia ha chiuso il valico di Mentone – ricorda Calderoli – , la Svizzera li respinge alla frontiera, l’Austria ha blindato il Brennero, la Slovenia ha messo i soldati al confine. Siamo stati sigillati dai Paesi confinanti e siamo stati abbandonati da Bruxelles, Parigi e Berlino. Ieri Alfano ha detto che l’Italia non diventerà la nuova Ellis Island, l’isola porta d’accesso al sogno americano dove per giorni venivano confinati gli immigrati per i controlli prima di accedere a New York”. Per Calderoli ”forse Alfano ha perso di vista la realtà: l’Italia è già oltre, siamo già diventati il grande hotspot europeo, siamo già diventati la Libia d’Europa”.

Renzi potrà ribattere dicendo che siamo la “Svizzera d’Africa”.




Lascia un commento