Ragazzina in cella con 30 maschi: stuprata a turno

Vox
Condividi!

Un giudice brasiliano, Maria de Andrade, è stata sospesa per due anni dal Consiglio nazionale di giustizia (Cnj) per aver fatto rinchiudere, nel 2007, una ragazzina di 15 anni in una cella di sicurezza maschile.

Durante i 20 giorni di custodia nel commissariato, che non disponeva di celle femminili, la ragazzina venne violentata ripetutamente da 30 reclusi. Il Cnj ha definito “ignominiosa” la decisione presa dalla giudice.

Vox

Ma è solo l’espressione di un non paese multietnico. Dove il degrado pervade ogni cellula del sistema.

Ed è per fuggire a questo degrado razziale, che è poi anche sociale, che le regioni meridionali del Brasile – abitate a maggioranza da bianchi (italiani, portoghesi e tedeschi) – stanno tentando di secedere dal nord ormai razzialmente compromesso.

brasile