MATTANZA DI ANZIANI: IMMIGRATI SCATENATI TRA OMICIDI E STUPRI

Condividi!

E’ morta all’ospedale di Grosseto, nella tarda serata di ieri, la donna di 91 anni rapinata nella sua abitazione nel capoluogo maremmano. La procura indaga per il reato di morte come conseguenza di un altro delitto e ha disposto l’autopsia sull’anziana. Da chiarire se la donna possa essere stata picchiata dai malviventi e se i colpi ricevuti possano averne causato la morte o se invece il decesso sia stato conseguenza di un malore accusato dalla 91enne.

Da quanto ricostruito finora dai carabinieri l’anziana potrebbe aver sorpreso i malviventi all’interno della sua casa in località Rugginosa, alle periferia di Grosseto. Potrebbe essere stata spintonata ma non è chiaro se sia stata anche colpita per essere poi immobilizzata. Pochi monili il bottino portato via dai ladri.

E’ solo l’ultimo caso di anziano massacrato dai nostri ‘ospiti’. Si moltiplicano i casi di rapine, stupri e violenze ai danni dei nostri nonni e genitori. Ma non siamo abbastanza maschi da reagire, intontiti dalla propaganda dei fottuti media di distrazione di massa, che sono il megafono dei grandi gruppi industriali che li controllano: ESPRESSO, FININVEST, GOVERNO, CALTAGIRONE, CAIRO. Sono tutti criminali in doppiopetto che difendono solo i loro interessi spacciando idiozie a piene mane per addormentare il malcontento.

Brescia: immigrato stupra donna di 87 anni

Badante straniera fa rapinare anziane dal nipote

TORTURANO ANZIANA CON FERRO DA STIRO: ARRESTATI MAROCCHINI

Se poi pensate a quello che è capitato nel caso degli anziani torturati con un ferro da stiro e massacrati in casa, ovvero l’immediata scarcerazione del criminale straniero, capite perché non si fermano. E allora fermiamoli noi. Chi fa del male ad un anziano non merita di vivere: è tempo che i cittadini applichino la Costituzione e prendano la giustizia nelle proprie mani.




Lascia un commento