UE: “NON USARE TERMINE ISLAMICO PER ATTENTATI ISLAMICI”

Condividi!

Una delle istituzione di burocrati fancazzisti della UE, la European Commission against Racism and Intolerance (ECRI) ha inviato un rapporto al premier britannico May, nel quale ‘invita’ il governo britannico a ‘censurare la stampa’.

In particolare, ECRI, presieduto dall’euroburocrate Christian Ahlund, accusa: “L’aumento della violenza razzita in GB coincide con hate speech – così definiscono le opinioni che non condividono – sui media cartacei e online”. Lo denunciano proprio media inglesi.

Il rapporto di 23 pagine, che dopo il Brexit è carta straccia, ‘consiglia’ al governo del Regno Unito ’23 provvedimenti’ che vanno dalla censura alla stampa alla persecuzione di chi fa commenti online.

Una di queste ‘raccomandazioni’ chiede di impedire ai media di utilizzare il termine ‘islamico’ durante o dopo un attentato terroristico islamico. Perché è “discriminante”.

Se per loro è, dopo il Brexit, carta straccia, noi ci siamo in mezzo.




Un pensiero su “UE: “NON USARE TERMINE ISLAMICO PER ATTENTATI ISLAMICI””

Lascia un commento