Governo: “Crollo commercio mondiale”

Condividi!

Il prossimo anno il commercio internazionale subirà “un crollo”. Lo ha detto il ministro dello Sviluppo Carlo Calenda, precisando che “non c’è più una sede in cui si discute di commercio internazionale. Il Wto non va, gli accordi internazionali non vanno, non ci sono più strumenti e luoghi dove si fa governance”. Per il ministro dell’Economia Padoan, “il dato più preoccupante è l’andamento pauroso del commercio internazionale che cresce meno del Pil”.

La Globalizzazione è nella sua face negativa. Gli effetti saranno devastanti.




Lascia un commento