PROCURA INDAGA 40 PERSONE PER “INSULTI A CANDIDATA ROMENA DEL PD”

Condividi!

Un procedimento penale per ‘diffamazione’ è in corso alla procura di Torino per vagliare la condotta di quaranta persone, fra cui la parlamentare Laura Castelli (M5S), dopo la denuncia di una immigrati romena che, candidata per il Pd in una circoscrizione alle ultime amministrative. Per ‘commenti su Facebook’.

Castelli aveva pubblicato una foto in cui la donna, Lorena Roscaneanu, 31 anni, compariva insieme a Fassino: la parlamentare, osservando che lavorava come cassiera nel bar interno del Palazzo di giustizia, il cui appalto era stato affidato “a una azienda fallita tre volte” con un “ribasso sospetto”, si chiedeva “quali legami ci fossero”. Il post fu commentato varie volte da utenti che non risparmiarono ingiurie e allusioni di carattere sessuale. Da quanto si apprende ora è stato cancellato, cosa che impedisce alla polizia giudiziaria del pm Barbara Badellino, di risalire all’identità dei commentatori senza una rogatoria internazionale.




Lascia un commento