Bulgaria vieta burqa e velo islamico: “Lo facciamo per i nostri figli”

Condividi!

Dopo quello svizzero, anche il Parlamento bulgaro ha vietato l’uso di veli, burqa o altri vestiti che coprano per intero il volto. Il voto del parlamento oggi, venerdì, nel tentativo di aumentare la sicurezza sulla scia di attacchi terroristici da parte di immigrati islamici in Europa.

La nuova legge definita “divieto di burqa”, è stata portata avanti dalla coalizione nazionalista del Fronte Patriottico.

Il divieto non si applica solo ai cittadini bulgari, ma anche a tutti coloro che temporaneamente vivono o si trovano nel Paese.

La nuova legge prevede che i vestiti che nascondono il volto non possono essere indossati in edifici di istituzioni pubbliche, scuole, istituzioni culturali e luoghi di ricreazione pubblica, dello sport e della comunicazione.

Krasimir Velchev, parlamentare: “Abbiamo fatto una buona legge per la sicurezza dei nostri figli.”




Lascia un commento