Lesbica travia ragazzina, il padre la picchia: “Omofobo!”

Condividi!

Lesbica travia una ragazzina, i genitori e la zia la picchiano, dopo averla avvisata di stare lontano dalla loro figlia e nipote. E’ successo in un locale della famigerata ‘Gay street’ davanti
al Colosseo, a Roma. Un tempo luogo glorioso.

Ovviamente intervengono le associazioni LGBTQJHYFEOLHD+, e Imma Battaglia commenta: “Servono politiche sociali e culturali: le famiglie devono comprendere l’amore dei propri figli omosessuali. Serve una legge”.

Serve una legge per tenere le mani apposto. Giù le mani dalle famiglie italiane. Ma il vero problema è la televisione: ormai modelli negativi imperano: dal trash della De Filippi ai telefilm, ma anche nelle pubblicità, veicolati da multinazionali che vogliono la disgregazione sociale per motivi facilmente intuibili.




Lascia un commento