COMO OSTAGGIO DI 400 AFRICANI: AUTOMOBILISTI BLOCCATI – VIDEO

Condividi!

Chiuse le vie attorno alla stazione di Como San Giovanni per la manifestazione: 400 clandestini e No Borders hanno bloccato il centro di Como per protestare contro le casette dove i primi verranno ospitati e che sono state sottratte ai terremotati.

Il corteo, partito dai giardini occupati dai fancazzisti della stazione San Giovanni, ha attraversato viale Innocenzo XI per poi proseguire in via Gallio. Da lì, è proseguito per viale Varese, via Annunciazione, via Volta, via Cattaneo e via Milano per concludersi in piazza san Rocco. Bloccando gli automobilisti: perché se sei italiano e rispetti le regole devi sottostare alla legge dei delinquenti No Borders e dei loro protetti clandestini.

E c’è stata tensione quando gli automobilisti sono rimasti bloccati sulla tangenziale e si sono messi a suonare il clacson per protesta.

Alle 22 la manifestazione è finita. Sono state chiuse la Napoleona e la parte finale della tangenziale per consentire l’attraversamento dei delinquenti stranieri e dei terroristi No Borders: questi sul marciapiede si sono diretti ancora verso la zona della stazione dove sono rientrati.

I No border invece hanno lanciato cori di provocazione e hanno cercato di scendere sulla strada, ma dopo la Questura è stato creato un serpentone di agenti in tenuta antisommossa che hanno costretto a spostarsi i manifestanti.

In un paese civile – quindi non il nostro che è governato da un farabutto politico non eletto – i clandestini non manifestano. I clandestini vengono caricati su aerei e rimandati a casa loro. Con la forza.




Lascia un commento