TORINO: ANCHE ASSESSORE A FESTA ISLAMICA SGOZZAMENTO, VERGOGNA

Condividi!

Ci sono due importanti amministrazioni comunali guidate dal M5S: Roma e Torino. Vi chiedete come mai i media di distrazione di massa sono così feroci contro la Raggi e ossequiosi verso la Appendino? La prima sta facendo qualche danno al sistema (il no alle olimpiadi ha scatenato la furia dei palazzinari e del loro codazzo di giornalisti a libro paga) mentre la seconda è, senza ombra di dubbio, un remake femminile di Fassino.

L’ultimo caso è la partecipazione alla festa islamica dello Sgozzamento al Parco Dora da parte dell’assessore Marco Alessandro Giusta, quello alle ‘pari opportunità’. Il che non contempla, evidentemente, la difesa degli animali e del loro diritto a non soffrire inutilmente. Ovvero di morire lentamente per dissanguamento, tra atroci dolori e terrore, dopo che gli islamici li sgozzano proprio durante la festa o in qualche posto vicino per non farlo vedere in pubblico.

Erano in migliaia i musulmani più l’assessore che questa mattina si sono riuniti al Parco Dora in occasione della Festa dello Sgozzamento o del Sacrificio, l’Eid al-Adha,

Ecco le parole dell’assessore alle Pari opportunità del Comune, Marco Alessandro Giusta: “È questa l’idea di città che abbiamo in mente – ha dichiarato -, quella in cui le comunità e le associazioni si parlano fra loro e parlano con l’amministrazione, in cui ci si dà una mano per fare insieme lo stesso percorso. Una città in cui si gettano ponti e si distruggono stereotipi e pregiudizi agendo assieme e prendendosi cura anche dei beni comuni”. E in cui si sgozzano gli animali o si festeggia dopo averlo fatto in qualche macello abusivo.

Vox ha ricevuto decine di mail da animalisti impegnati nel M5S a Torino. E si fa portavoce di questa protesta: come può, il movimento di Casaleggio, che fa della difesa degli animali un dovere, concedere spazi pubblici – addirittura inviare un proprio rappresentante – per la ‘festa dello sgozzamento’?




Lascia un commento