GUERRA TRA CLAN IN LIBIA: HAFTAR ATTACCA PORTI PETROLIFERI

Condividi!

La cosiddetta guerra in Libia è uno scontro tra clan. Le forze fedeli al generale Khalifa Haftar hanno lanciato un attacco contro i tre principali porti petroliferi , Ras Lanuf, Sidra e Zueitina, riprendendo il controllo dei primi due. Attaccata anche la vicina città di Ajdabiya. Negli scontri tra le milizie di Haftar e le guardie del comandante Ibrahim Jedran è stato bruciato un serbatoio.

E’ con Jedran che l’Onu ha raggiunto un accoro per la riapertura dei tre terminal. Da quando è iniziata la ‘rivolta’ finanziata da Arabia Saudita e Qatar, il Paese ha perso oltre 100 miliardi di dollari in potenziali profitti e nel 2015 è riuscito a esportare solo 146 milioni di barili rispetto ai 531 milioni del 2012.

I terminal di Ras Lanuf e Al-Sidra, che insieme hanno una capacità di 700mila barili al giorno, erano presidiati da guardie fedeli al governo di Tripoli.




Lascia un commento