Amatrice: dopo 16 giorni salvato il gatto Pietro

Condividi!

Sedici giorni sepolto da detriti del terremoto che ha devastato Amatrice e gli altri comuni. Senza cibo e con il solo sollievo dell’acqua piovana.

Il gatto Pietro è sopravvissuto. Soccorso dai Vigili del Fuoco che hanno sentito i suoi miagolii mentre stavano cercando di recuperare dalla casa alcuni effetti personali dei ‘proprietari’ del gatto che, commossi, hanno assistito al suo salvataggio.

Portato al Posto Veterinario Avanzato di Enpa ad Amatrice, dove è stata fatta una prima valutazione del suo stato di salute. Purtroppo le condizioni erano critiche ed è stato trasportato a bordo dell’ambulanza Enpa Isotta, verso una clinica veterinaria di Rieti. Perché il sisma è stato un dramma anche per tanti animali.




Lascia un commento