NAVE MARINA VOMITA A CROTONE 705 AFRICANI INFETTI

Condividi!

Ci sono anche otto cadaveri (perché non buttano via nulla quelli delle coop) a bordo della nave della sedicente Marina Militare Italiana “Bordini” giunta al porto di Crotone dopo aver raccattato, nel Mediterraneo, 705 clandestini, quasi tutti di etnie subsahariane: senegalesi, congolesi, sudanesi, nigeriani e roba simile. Sono in fuga dalla guerra in Siria.

Lo sbarco, si sono tantissimi casi di Scabbia, Tubercolosi e altre patologie, è iniziato con qualche ora di ritardo rispetto al previsto e, a causa dei problemi di manovra che sta avendo la nave, per la presenza di tanti coloni a bordo, si sta procedendo al trasbordo degli immigrati, a gruppi di cento, su motovedette della Capitaneria che fanno la spola fino alle banchine. Tutto a spese nostre, questi schifosi collaborazionisti che dovranno essere processati.

Sul posto stanno operando coordinati dalla Prefettura di Crotone le forze dell’ordine ed il consueto dispositivo di accoglienza. È presente, in porto, anche il questore di Crotone, Claudio Sanfilippo. Collaborazionisti.

L’appello di Salvini è per ora andato a vuoto. Norimberga aspetta questi schifosi traditori.




Lascia un commento