ISIS pronta a colpire diga Mosul difesa da Italiani

Condividi!

Un “warning specifico e dettagliato” tiene in stato di massima allerta i militari italiani in Iraq, schierati da Renzi e Poletti a difesa dei lavori per la diga di Mosul.

Secondo Wikilao, infatti, “Isis si prepara a colpire la diga di Mosul, alla cui difesa contribuiscono centinaia di militari inviati da Roma. Nello scenario iracheno, il più grosso attacco mai concepito dal Califfato”.

Nei dello Stato Islamico non ci sarebbe un singolo attentato ma “un attacco in grande stile, su cui si lavora da mesi”.

Sin dal 2007 le autorità americane e irachene hanno lanciato allarmi sui pericoli di cedimenti della diga, che si trova a poche decine di chilometri dall’area controllata da Isis e che dall’anno scorso è in mano alle forze curdo-irachene. Se cedesse, anche a seguito di un attacco, sarebbe una catastrofe di proporzioni apocalittiche: 1,5 milioni di persone a rischio.