ISIS vieta burqa dopo attacchi a miliziani di ‘donne’ con armi nascoste

Condividi!

Chiamatela se volete nemesi. Secondo i media iracheni , lo Stato islamico ha emesso ai propri miliziani un avviso nella zona occupata del Governatorato di Saladino, nel quale si vieta l’ingresso a donne in burqa nei centri di sicurezza.

Il motivo? Una donna – presunta – completamente velata con una pistola nascosta ha ucciso 2 terroristi. Gli attacchi sono avvenuti ad Al-Shirqat, a nord di Salah al-Din. L’attacco ha sorpreso l’organizzazione e li ha costretti ad emettere un avviso per attacchi simili. Visto che è il secondo caso in pochi giorni.

Il gruppo terroristico ha quindi vietato a donne o presunte tali, di entrare nei loro centri a Mosul, in Iraq, completamente velate.

Veiled woman kills two ISIS members in Sharqat