Duterte: “Obama è un figlio di puttana”

Condividi!

Il presidente delle Filippine, il nemico pubblico numero uno degli spacciatori di droga, Rodrigo Duterte ha definito Barack Hussein Obama un “figlio di puttana”, in risposta all’arrogante risposta di quest’ultimo, che aveva detto di doverci “pensare, prima di incontrare Duterte”, al prossimo appuntamento dei paesi del Pacifico in Laos.

Il problema, dal punto di vista del già consumatore di droga Obama – e gli effetti sono evidenti – è che Duterte, da quando è presidente, ha fatto uccidere dalla polizia, in una guerra alla droga senza esclusione di colpi, oltre 2.400 spacciatori in poco più di due mesi.

“Devi essere più rispettoso. Figlio di puttana”, ha detto Duterte in una conferenza stampa poco prima di volare in Laos per il vertice.