Renzi inonda suo Comune di clandestini, sindaco: “Mi dimetto”

Condividi!

“Troppi migranti, circa 150 con i nuovi arrivi, nel mio paese che conta circa 2500 abitanti. Arrivi di cui non ero al corrente e se non si troverà una soluzione mi dimetto”. Lo ha detto il primo cittadino di Castelvenere (Benevento), Mario Scetta, nel corso della riunione convocata dal presidente della Provincia di Benevento, Claudio Ricci, su richiesta dei sindaci della Valle Telesina.

La riunione è stata convocata proprio su richiesta dei sindaci di Castelvenere, Telese Terme, Guardia Sanframondi, Torrecuso, Sant’Agata dei Goti, Solopaca, Amorosi e Dugenta per avere un confronto allargato con tutti gli enti locali e la prefettura.

Alle invasioni si risponde con la rivolta. Il governo Renzi, abusivo, va abbattuto. Sic Semper Tyrannis.




Lascia un commento