SOROS: 650MILA DOLLARI PER CORROMPERE BERGOGLIO

Condividi!

La Open Society Foundations di George Soros ha speso 650.000 dollari nel tentativo di influenzare Papa Francesco, durante la sua visita negli Stati Uniti. Lo rilevano i documenti diffusi da DCLeaks.

Il documento è un ordine del giorno ad uso interno del maggio 2015, della divisione USA della Open Society Foundations. Nel documento riservato, la OSF afferma di aver stanziato 650.000 $ per influenzare Papa Francesco durante la visita del settembre 2015 negli Stati Uniti.

Come già scritto, DCLeaks ha diffuso oltre 2.000 documenti di gruppi associati a Soros.

Si legge nel documento: “Al fine di cogliere questo momento, sosterremo le attività dell’organizzazione Pico impegnata a coinvolgere il Papa in questioni razziali, tra cui utilizzare l’influenza del cardinale Rodriguez, consulente senior del Papa, e con l’invio di una delegazione in visita in Vaticano in primavera o estate”.

Secondo il sito web di PICO: “PICO è una rete nazionale di organizzazioni di comunità basate sulla fede che lavorano per creare soluzioni innovative ai problemi che affliggono le comunità urbane, suburbane e rurali.”

Il cardinale Rodriguez, che proviene dall’Honduras, è stato descritto come il miglior amico di Papa Francesco. E corrompendo lui, puoi arrivare a Bergoglio.

Nel documento si fa anche riferimento a FPL, un network mediatico ‘cattolico’ impegnato a diffondere tra i cattolici l’ideologia progressista: agire dall’interno, come un tumore.

E sempre nel documento si legge che “Pico e FPL lavoreranno per spostare i paradigmi e le priorità nazionali nel periodo che precede la campagna presidenziale 2016”.

Ai più informati non sfuggirà che proprio durante la sua visita, Bergoglio:

Grave attacco di Bergoglio a Trump: “Chi costruisce muri non è cristiano”

Bergoglio e Soros appartengono alla stessa cloaca mondialista. Entrambi lavorano per portare più ‘profughi’ possibile in Europa. Così da indebolire la nostra civiltà.




Lascia un commento