Si fa esplodere fratello del baby-kamikaze fermato a Kirkuk

Condividi!

Gli agenti di Kirkuk che domenica sono riusciti a bloccare il baby-kamikaze islamico di ISIS, non sono riusciti a fermare il fratellino. Lo ha reso noto il comando della polizia irachena, secondo cui il ‘bambino’, di cui non si conosce l’età, si era fatto esplodere un’ora prima tra ‘infedeli’. Secondo le forze dell’ordine “i due baby-kamikaze sono stati addestrati e incoraggiati dal padre”.

Il dramma è che sono tra noi. Milioni di questi ‘bambini’ sono nelle nostre scuole, in Europa.




Lascia un commento