Scontri etnici in accampamento clandestini Calais: morti

Condividi!

Un clandestino sudanese è stato ucciso ed un altro è rimasto ferito in scontri etnici con clandestini afghani a Calais, nell’immenso accampamento per clandestini noto come la “giungla”. I due migranti sudanesi facevano parte di un gruppo di persone che dalla “giungla” aveva cercato di raggiungere la vicina autostrada per nascondersi su dei camion in modo da raggiungere la Gran Bretagna tramite il canale della Manica.

La settimana scorsa le autorità di Calais hanno annunciato che il numero di fancazzisti che adesso vivono nella giungla è ormai di 6901 unità, con un calo di oltre 2400 presenze rispetto al giugno scorso.

Presto Como e Ventimiglia saranno nella stessa, tragica, situazione.




Lascia un commento