Prete iracheno: “Islamici ci stanno spazzando via” – VIDEO

Condividi!

Padre Rebwar Basa è un giovane uomo iracheno di 38 anni, nato ad Erbil e ordinato sacerdote nel monastero di San Giorgio a Mosul. I cristiani sono la popolazione originaria di Siria e Iraq: oggi sono una minoranza perseguitata.

Al Meeting di Rimini, dove si velano le Madonne per non turbare gli islamici, per tre giorni è venuto a raccontare la sua storia. Contestato dagli affaristi di CL.

“Ogni tanto leggo che i cristiani sarebbero vittime collaterali di un conflitto. No, non è così: sono l’obiettivo principale. C’è una persecuzione che è anche un genocidio, e di questo dobbiamo parlare“.

I ciellini lo hanno contestato: “Non vi fidate di me? Non ci credete? Potete anche approfondire: ci sono mass media, ci sono libri, ci sono altri testimoni. Potrete informarvi. Però qui spesso si ha paura di parlare per non toccare la sensibilità di altre religioni, di non dire questo, non dire quello. E state vedendo grazie a questo atteggiamento come è diventata la situazione dell’Europa, dove siete la maggioranza come cristiani e vivete in allerta. Immaginate cosa si vive da noi in Iraq, dove siamo lo 0,5% della popolazione”. Ed erano il 100%. Come noi dieci anni fa. Oggi siamo il 90%. Oggi.




Lascia un commento