Palermo: 450 tonnellate di spazzatura in campo nomadi

Condividi!

Due settimane per ripulire e bonificare il campo nomadi abusivo della Favorita, a Palermo. Tutto a spese dei contribuenti.

“Oltre alla pulizia dei luoghi, al diserbo e alla sanificazione dell’intero perimetro – spiegano dal Comune – si è intervenuti per dotare l’area di un servizio di raccolta regolare, così come richiesto dal sindaco di Palermo. Per questo motivo sono stati posizionati diversi cassonetti sia all’ingresso del campo Rom che al centro dello spiazzo al fine di scoraggiare comportamenti anomali”. Ridicoli.

“L’intervento è stato molto impegnativo ma bisognava agire quanto prima per ripristinare la sicurezza e il decoro dei luoghi a salvaguardia della salute degli abitanti del campo, dei residenti del quartiere e dei vicini ospedali. Nei giorni scorsi nell’area era divampato un incendio fortunatamente circoscritto e spento grazie all’intervento tempestivo dei vigili del fuoco”.

Sono stati messi in campo giornalmente non meno di 7 operai supportati da mezzi: una pala gommata, un decespugliatore, due autocarri con cassoni, un motolambro. Portate via circa 450 tonnellate di rifiuti indifferenziati che hanno comportato oltre 50 “viaggi” e sono stati altresì riempiti tre cassoni scarrabili di ingombranti.

Pagano i contribuenti.




Lascia un commento