La questione Alto Adige: manifesti anti-italiani a Roma

Condividi!

La Lega Patria dei separatisti sudtirolesi Heimatbund farà affiggere a Roma mille manifesti con la scritta “Il Sudtirolo non è Italia”. Come afferma Roland Lang, leader dell’associazione che raccoglie gli elementi più radicali del separatismo sudtirolese, “la rappresentanza politica attuale del Sudtirolo a Roma dà infatti l’impressione agli italiani che il Sudtirolo si sia rassegnato all’appartenenza all’Italia e che voglia solo ottenere qualche privilegio”. “In realtà – dice Lang – la maggioranza dei sudtirolesi ancora oggi non ne vuol sapere dell’Italia ed anche la maggioranza degli italiani non è contraria alla secessione del Sudtirolo, come dimostrano le indagini fatte da istituti demoscopici seri su incarico dell’Heimatbund”.

E’ vero, i tedeschi che abitano la parte più a nord dell’Alto Adige non sono italiani. Sono tedeschi. Possono quindi preparare le valigie e trasferirsi in Austria.

Detto questo, i governi stanno africanizzando l’Europa. Tra una generazione non avremo più questi ‘problemi’. Sarebbe quindi il caso di posticipare queste ‘piccole’ questioni e combattere contro l’africanizzazione dell’Europa. Poi avremo tempo di scannarci tra noi.




Lascia un commento