Rimini: FN chiede di radere al suolo campo nomadi

Condividi!

Ottaviani (FN) “Nessun nuovo campo nomadi, radere al suolo quello esistente!”

RIMINI – Non si placa la protesta di Forza Nuova Rimini sulla questione nomadi: “600 anni, nessuna integrazione, fuori Sinti e Rom dalla mia nazione!”, la scritta sullo striscione affisso nella mattinata di giovedì davanti all’attuale campo di via Islanda.

A rivendicare l’azione è Mirco Ottaviani, candidato sindaco per Forza Nuova alle ultime amministrative e responsabile regionale del movimento: “E’ davvero buffo assistere al teatrino messo in scena in questi giorni dai vari partiti politici seduti sugli scranni del consiglio comunale innanzi alle proteste dei tanti cittadini che tra non molto si ritroveranno gli zingari come nuovi vicini di casa. Un centrosinistra che tenta di giustificarsi con mille capriole, temporeggia e finge di spaccarsi nel momento in cui gli insediamenti sono previsti nelle vicinanze delle abitazioni di qualche consigliere, evidenziando ancor di più come effettivamente dietro a questa operazione vi sia effettivamente un problema di sicurezza, ed un centrodestra che insegue un consenso populista senza però riuscire ad andare aldilà di qualche sterile raccolta firme ed inefficaci mozioni consiliari che altro risultato non hanno se non placare la protesta popolare ed incanalarla verso pratiche burocratiche ed istituzionali dall’esito infruttuoso”.

“Centrodestra tra l’altro – prosegue Ottaviani – che si presentò alla scorsa tornata elettorale proprio proponendo la stessa soluzione che il centrosinistra si appresta a mettere in atto, ovvero microaree controllate con l’utopico intento di integrare una popolazione che non ne ha la minima intenzione di farlo, mentre Forza Nuova si batteva affinchè a Rimini non esistesse più alcun campo nomadi”.

“E allora tacciano! – conclude l’ex candidato sindaco – “E lascino che siano i cittadini a guidare una legittima protesta nelle maniere più opportune, per il rispetto ed il diritto a vivere serenamente nei propri quartieri; noi come Forza Nuova saremo al loro fianco attivandoci non solo a chiacchere, ma con fatti ben precisi, affinchè non giunga alcuna carovana nelle zone predestinate e affinchè il campo nomadi di via Islanda venga raso al suolo e i personaggi ivi residenti allontanati definitivamente dal nostro Paese”.




Lascia un commento