PROFUGO MOLESTA VEDOVA: PAESINO LO CACCIA

Condividi!

Pesanti avances da parte di un cosiddetto profugo a un donna, e nel paese sardo di Samugheo esplodono le polemiche.

Il fancazzista africano, un richiedente asilo del Camerun (per quale motivo si debba mantenere clandestini camerunensi in hotel lo sanno solo quei ladri del PD) è stato denunciato e provvisoriamente allontanato dal paese. Potrà, però, molestare donne nei paesi vicini.

I parenti della donna, una vedova, hanno denunciato l’episodio ai carabinieri. Ma la vicenda ha preso una piega inattesa quando un centinaio di abitanti ha dato vita a un’assemblea pubblica.

Presenti anche il sindaco, Antonello Demeleas e il parroco Don Alessandro Floris. “Non ci sono stati episodi di intolleranza – ha spiegato il parroco don Alessandro Floris – quasi tutti gli intervenuti hanno chiesto il rispetto delle regole e maggiori controlli da parte delle forze dell’ordine. Nessuno è contro i migranti che sono ospiti della nostra comunità”. Saranno ospiti tuoi, ospiti in tutti i sensi. E allora soddisfali tu.




Lascia un commento