Milwaukee: seconda notte di violenze afro

Condividi!

Seconda notte di violenze afro a Milwaukee, dopo l’uccisione di un delinquente nero armato da parte di un poliziotto. Anche lui nero.

Una persona é rimasta ferita in seguito a un colpo di arma da fuoco ed é stata soccorsa dalla polizia con un mezzo blindato e portata in ospedale. La polizia di Milwaukee ha eseguito numerosi arresti.

Decine di poliziotti in tenuta antisommossa hanno fronteggiato circa 150 estremisti neri di BLM che hanno bloccato un incrocio vicino al luogo in cui sabato pomeriggio é stato ucciso il pluricondannato 23enne Sylville Smith. Gli agenti hanno cercato di disperdere la folla, ma sono stati attaccati con sassi e bottiglie e per questo é stato necessario soccorrere la persona ferita con un veicolo blindato.

La polizia ha riportato su Twitter che un’auto degli agenti é stata danneggiata dal lancio di “mattoni, pietre e bottiglie di vetro”.

Il governatore dello Stato ha inviato la Guardia Nazionale del Wisconsin.




Lascia un commento