ROMA: PRONTI 1,3 MILIONI DI EURO PER NUOVO CAMPO NOMADI VICINO SCUOLE

Condividi!

Alla Raggi spetta un compito improbo, quello di ripulire Roma dalla cancrena mafiosa che la sta strangolando. Un campo nomadi da 1 milione di euro non è la scelta giusta. Cambi idea. Basta privilegi per la razza protetta. Faccia rispettare la legalità agli zingari.

Dal giornale locale:

Roma Nord avrà un nuovo campo rom, il primo targato Cinque stelle. Era stato redatto e pubblicato dal dipartimento Politiche sociali alla chetichella nei giorni precedenti il secondo turno di votazioni per l’elezione del sindaco della Capitale. E ora quel bando per la realizzazione di un nuovo campo nomadi nel XV municipio o nei territori limitrofi sarà portato avanti.

La giunta Raggi, impegnata in campagna elettorale a promettere la chiusura graduale dei campi rom, appare propensa a realizzare – contrariamente a ogni aspettativa – un nuovo campo dopo aver ricusato le opposizioni del XV municipio, guidato dal pentastellato Stefano Simonelli, e rigettato una mozione di Fratelli d’Italia nella penultima assemblea capitolina che chiedeva il ritiro del provvedimento.

Ma andiamo per gradi. Lo scorso 14 giugno sull’Albo pretorio compare il testo del bando per un valore di un milione e 270mila euro che scadrà il prossimo 22 ottobre. Il testo prevede la realizzazione di un centro d’accoglienza nel quadrante di Roma Nord – in una zona compresa verosimilmente tra Tor di Quinto, Prima Porta o Labaro – per 120 famiglie attualmente ospitate nel campo nomade The river in via Tenuta Piccirilli. In questo insediamento pare debbano essere eseguiti dei lavori di manutenzione e ristrutturazione e pertanto è necessario provvedere all’allestimento temporaneo di un altro campo che sia prossimo a scuole e servizi di prima utilità e che riesca ad accogliere circa 450 persone.

Prossimo a scuole e servizi. Geniale. Male Raggi, moto male. La legalità è una cosa seria e i cittadini romani sono stufi di mantenere zingari e politici.




Lascia un commento